Blister

Blister: PASTA DA CAPITANA

Una donna di 93 anni si è fatta arrestare per vedere cosa si prova ad essere dalla parte sbagliata della legge.
Era troppo anziana per fare il capitano di una nave ONG.

Giorgia Meloni: “Bisogna affondare la Sea Watch”.
Sì, abbiamo capito che vuoi fare il governo con Salvini.

La comandante della nave ONG Carola Rackete era stata arrestata per resistenza a nave da guerra. E questa estate io non intralcerei il pedalò di Salvini.

Salvini intervistato in spiaggia a Milano Marittima.
Deve essere una nuova sede del suo Ministero.

(Già nel 2016 Salvini retwittava frasi tipo: “Giudici comunisti di merda. Spariamo a loro”, per poi cancellarle e incolpare lo staff.
E presto farà così anche con gli Italiani che lo hanno votato.)

Attacco hacker contro i social del PD.
Hanno cliccato sulla mail “Hai perso!”.

Milano: ragazza disabile rapinata da due amputati.
Un gran bello spot per le Pari Opportunità.

Milan e Inter d’accordo sul nuovo stadio: “Bisognerà buttare giù San Siro”.
Per quello basterebbero altre due stagioni fallimentari.

I terrapiattisti hanno una loro squadra di calcio.
Però si rifiutano di giocare contro la squadra di Holly e Benji.

In un post i 5 Stelle confondono il Molise con le Marche.
E forse pensano ancora di essersi alleati con la Lega Calcio.

Tra le location in cui sarà girato il nuovo film di James Bond c’è Matera.
Visto che la sceneggiatura già la sanno anche i sassi.

È morto l’inventore della password.
Ora si reincarnerà in un’altra e-mail.

Blister

Blister: CARTA NON CANTA

Durante un comizio per le Europee Salvini si affida a Gesù e alla Madonna.
San Giuseppe invece lo ha lasciato sul barcone.

(“Con queste elezioni è cambiata la geografia dell’Europa”, ha detto Salvini aprendo per la prima volta un atlante.)

Prete francese durante la messa intona coro: “Macron testa di cazzo”.
Adesso è meta di pellegrinaggi.

Il Papa manda gli ispettori a Lourdes.
Sta cominciando a venirgli qualche sospetto.

Cresce il peso dei cattolici che votano Lega.
Di questo passo fra qualche anno avremo delle sorprese dal balcone di Piazza san Pietro.

Salvini: “I miei figli sono 60 milioni di italiani”.
E noi diamo colpa alla mamma se è sempre incinta.

Zingaretti (PD): “L’alternativa a questo Governo c’è”.
Poi ha aggiunto: “Perché guardate tutti me?”

La Lega pensa alla sospensione del Codice dei Contratti.
Ma l’unico contratto che vogliono sospendere è quello di governo.

Proteste per un quadro con una frase di Mussolini all’Agenzia delle Entrate: “è l’aratro che traccia il solco, ma è la spada che lo difende”.
Ma anche lei contro l’IMU sui terreni agricoli non potrà farci niente.

Senaldi (Libero): “I Veneti sono di un ceppo diverso rispetto agli Italiani”.
Il virus però è lo stesso.

Il cantante Marco Carta ai domiciliari per un furto di magliette alla Rinascente.
I grandi marchi della moda invece continuano a farlo senza problemi.

(Marco Carta scagionato, il Giudice: “Non doveva essere arrestato”.
Potrebbe essere la causa di un nuovo album.)

Blister

Blister: LA BANDA DEL BUCO NERO

Maria Giovanna Maglie: “Se Greta non fosse malata, la metterei sotto con la macchina”.
Non capisco tutta questa esagerazione, quando basterebbe spostarle una matita.

Greta Thunberg parla al Senato Italiano: “Ci avete rubato il futuro”.
Si pensa alla restituzione in comode rate ottantennali.

A Roma congresso straordinario dei Socialisti Italiani.
Due persone nuove si sono iscritte al partito.

Juncker: “Alcuni ministri italiani sono bugiardi”.
No, quello è solo Toninelli.

Di Battista (M5S) sta seguendo un corso da falegname.
Di Pinocchi ne avevano già troppi.

Secondo Ratzinger, con il ’68 la Chiesa ha avuto un collasso morale.
Invece col fascismo erano pappa e ciccia.

Il Premier Conte al Presidente egiziano Al Sisi: “Su Regeni vogliamo una verità plausibile”.
Quella di prima non gli era riuscita tanto bene.

Incendio a Notre-Dame, i parigini si riuniscono e cantano davanti alla cattedrale che brucia.
Dare una mano no, eh?

Salvini: “Guardare il Grande Fratello non è certo un reato”.
Piuttosto, è omessa denuncia.

Gli astrofisici sono riusciti ad ottenere l’immagine di un buco nero.
Decisiva l’intuizione di puntare i telescopi sui conti pubblici italiani.

Salvini vuole chiudere i negozi di cannabis legale: “Non voglio uno Stato spacciatore”.
Ok, ora parliamo delle sigarette.

Per il segretario del Sindacato di Polizia del Lazio, il connubio tra Lega e Polizia di Stato è indissolubile.
Si vede che non trovano più le chiavi delle manette.

Blister

Blister: COSTI BENÈFICI (parte II)

Dopo “Avanti!” esce il nuovo libro di Matteo Renzi, “Un’altra strada”.
Il suo ghost writer è il Tom Tom.

(Renzi si dice contrario alla legge sulle autonomie del governo gialloverde.
Ma solo perché non la sta facendo lui.)

Renzi: “Ho distrutto io i Cinque Stelle”.
Ormai si considera un vero esperto in queste cose.

Malore per Bossi, ricoverato in condizioni critiche ma stabili.
Dopo Salvini, ora anche lui vuole rappresentare tutta l’Italia.

Crosetto: “Il Parlamento mi ha reso una persona migliore”.
Di solito è una frase che si usa per il carcere.

Caso Diciotti; Giulia Bongiorno: “Salvini ha agito anche nell’interesse dei migranti”.
Non questi, i prossimi.

(Secondo la legge appena approvata, la difesa è sempre legittima.
E l’articolo successivo dice che la miglior difesa è l’attacco.)

Attentato all’autobus: senza il prode gesto del piccolo Rami, ci sarebbero stati 50 bambini uccisi da un uomo di origine africana e probabilmente una guerra civile.
Quindi accontentiamoci di Salvini Premier.

Usa, Obama rifiuta un selfie con Fedez.
Rispetto a come ha avuto il Nobel per la pace, adesso vincere quello per la letteratura sarà un gioco da ragazzi.

L’Ucraina considera Al Bano una minaccia per la sicurezza nazionale.
E non conoscono ancora Il Volo.

A Roma è previsto un dibattito tra Steve Bannon e Carlo Calenda.
Ormai lo mandano a fare i lavori che quelli del PD non vogliono fare.

 

Blister

Blister: NON C’È DUE SENZA VIRGOLAZEROQUATTRO

Salvini in Piazza del Popolo chiede il mandato per rappresentare gli Italiani.
Così poi non potremo dire che non eravamo consenzienti.

Malta, Arcivescovo entra in città con Porsche trainata da 50 bambini.
Poi si è giustificato dicendo che avevano iniziato loro.

Una equipe di scienziati ha misurato quanta luce hanno emesso le stelle dalla nascita dell’Universo.
Ed è così tanta che l’unità di misura scelta è la luce D’Urso.

La Corte europea archivia il caso Berlusconi.
Anche in questo sono arrivati dopo Salvini.

Salvini ha ricevuto una lettera di minacce.
“Il suo profilo Twitter è stato bloccato”.

Ancona, 6 morti in una discoteca dove si sarebbe dovuto esibire il rapper Sfera Ebbasta.
Due tragedie sarebbe stato troppo.

Pomigliano, paura a casa Di Maio: operai minacciano di darsi fuoco.
Il vicepremier minimizza: “Tanto sono fatti per il 90% di acqua”.

Primarie PD: Ascani e Giachetti si candideranno insieme.
E uniti faranno pressappoco un Cuperlo.

Durante un incontro al Quirinale, Berlusconi ignora il premier Conte.
Sta ricominciando a rappresentare gli italiani.

Dopo l’incontro Conte-Juncker, nella seconda versione della Manovra il rapporto deficit/Pil passa dal 2,4 al 2,04%.
Con buone probabilità che Di Maio non se ne accorga.

Monti: “Nessuna manovra ha mai subito una dettatura del genere da Bruxelles”.
Lui le faceva già dettate.

Salvini: “Io e Di Maio come Bud Spencer e Terence Hill”.
Solo che le mazzate le stiamo sentendo noi.

Blister

Blister: IL MARCIO SU ROMA

Eurodeputato della Lega si toglie una scarpa e imbratta i documenti del Commissario Moscovici.
Era questo il loro modo di sbattere i pugni sul tavolo in UE.

Grillo: “Il Capo dello Stato ha troppi poteri.”
Non sbaglia mai un congiuntivo.

Di Battista: “A Natale torno in Italia, mi manca la battaglia”.
Quella per mettere il bambinello nel presepe.

Di Maio: “Sul TAP abbiamo dovuto dire la verità ai cittadini”.
Per il resto invece vanno ancora bene le favole.

L’Espresso pubblica un test per scoprire quanto sei fascista.
In una scala da zero a Salvini.

Il sindaco di Roma Raggi dopo la sentenza di assoluzione: “Spazzati via due anni di fango”.
Finalmente sono passati i netturbini.

A Roma sequestrate e demolite otto ville dei Casamonica ricche di stucchi dorati e arredi pacchiani.
Su ordinanza di Vittorio Sgarbi.

Roma, la giunta Raggi vieta di rovistare tra i rifiuti.
Sarà difficile ora farsi largo sui marciapiedi.