Blister

Blister: NON TI CONOSCO, MASCHERINA!

IL CONTAGIO

Il Coronavirus infetta la Lombardia.
Curiamoli a casa loro.

Salvini sul Coronavirus: “In questo momento di emergenza bisogna solo lavorare”.
Bel modo di tirarsi fuori.

Coronavirus, Radio Maria avverte: “È un ammonimento dal cielo”.
Evidentemente Dio vuole che non lavoriamo.

Coronavirus: la Regione Lombardia sconsiglia agli abitanti di Codogno di uscire fuori casa.
Ma era un consiglio valido anche prima.

(Tra le raccomandazioni del Ministero della Salute, quella di tossire o starnutire nella piega del gomito. Che adesso ospita più batteri di una fogna.)

Il Presidente Mattarella ha invitato gli Italiani a non avere comportamenti irrazionali.
Ma nei sondaggi la Lega è ancora il primo partito.

Lodi, prete benedice la zona rossa in elicottero.
Usando l’Amuchina.

Stop alle tasse nelle aree colpite.
Ecco perché sembra che ultimamente siano passati tutti da Codogno.

 

L’INCUBAZIONE

Anche il Segretario del PD Zingaretti è in isolamento con il Coronavirus.
Ma si scinderanno presto.

(Il Segretario del PD Zingaretti ha il Coronavirus.
Ora lo vuole anche Renzi.)

La RAI sospende Porta a Porta.
Troppa saliva in giro.

Evasione di massa dal carcere di Foggia dopo le proteste per la sospensione delle visite.
E ora per le strade ci sono più delinquenti del solito.

La Presidente della Commissione Europea: “Soddisferemo tutte le richieste dell’Italia”.
Ok, un elicottero sul tetto.

Il Presidente francese Macron: “Stiamo facendo di tutto per scongiurare l’epidemia”.
Ieri per esempio è stato inaugurato un bidet.

Per evitare contagi Conte ha invitato tutti a restare in casa.
Dopo il reddito di cittadinanza, mi sembra coerente.

(La distanza di sicurezza da tenere in bar e luoghi di aggregazione impedirà molte delle attività a cui siamo abituati.
Fatta eccezione per le sparatorie.)

IMG-20200405-WA0037

I SINTOMI

Per fronteggiare l’aumento dei contagi il Governo sta per varare misure più stringenti.
Oltre ad evitare i contatti sociali bisognerà togliere la spunta blu su Whatsapp.

Secondo alcuni, il metro di distanza disposto per decreto non sarebbe sufficiente.
Per esempio, per Nichi Vendola ce ne vogliono almeno quattro.

Chi viola il decreto Coronavirus rischia tre mesi di carcere.
Ma se lo fa è molto probabile che abbia la suocera in casa.

Secondo l’equipe cinese arrivata in Italia, abbiamo ancora troppe persone per le strade.
Tutto il contrario di Piazza Tienanmen.

Emergenza Coronavirus anche negli USA: file interminabili ai negozi di armi.
Lì sono generi di prima necessità.

(Trump: “Con 100.000 morti avremo fatto un buon lavoro”.
Soprattutto se saranno immigrati.)

Amazon ha interrotto la vendita dei beni non di prima necessità.
Quindi in pratica ha chiuso.

Coronavirus: il Ministro Provenzano (PD): “Dovremo aiutare anche chi lavora in nero”.
Per quello basterà lasciare tutto com’è.

Il Ministro Patuanelli (M5S): “Abbiamo fermato le attività delle fabbriche senza cedere alle pressioni degli industriali”.
La prossima mossa contro il Coronavirus sarà bloccare i cantieri senza cedere alle pressioni degli anziani.

(Non avrei mai immaginato di dovermi tranquillizzare andando alla ricerca di notizie su alluvioni e terremoti.)

IMG-20200325-WA0015

LA REMISSIONE

Migliora la situazione in Italia, ma l’emergenza durerà ancora per molto tempo.
E anche il Coronavirus sta regredendo.

Il Papa: “Dio guarda la nostra dolorosa condizione”.
E nonostante questo ci ha mandato Burioni ospite fisso da Fazio.

È stata dimostrata l’efficacia del sapone nel disgregare la struttura del Coronavirus.
Già partita la sperimentazione su come spararlo direttamente nei polmoni.

Sassoli, Presidente del Parlamento Europeo: “Il Coronavirus non deve farci sospendere la democrazia”.
Quando è sufficiente piegarla.

Salvini: “I Parlamentari vadano al lavoro”.
È necessario il loro ostruzionismo.

(Stanno facendo tutti un grande sforzo per combattere il Coronavirus.
L’unico problema è che quando ci saremo riusciti tornerà a farsi sentire Salvini.)

Sembra che il Premier UK Johnson abbia un deficit dell’attenzione e non sappia leggere testi troppo lunghi.
Allora è stata la lunghezza dei trattati europei a fargli propendere per la Brexit.

Stuntman precipita con il suo razzo per provare che la Terra è piatta.
Più che il Coronavirus, mi sa che il vero problema è la demenza.

 

Vignette a cura di Nicola Cardone

Articoli

È TUTTO UN CARNEVALE!

Sembra che l’origine del Carnevale sia da ricercarsi in rituali come i Saturnalia dell’antica Roma, che erano celebrazioni in onore di Saturno, il Dio del tempo e del rinnovamento; durante queste feste, parallelamente alle cerimonie religiose, si realizzava lo scioglimento dagli obblighi sociali e dalle gerarchie, che lasciava il posto al rovesciamento dell’ordine, allo scherno e anche alla dissolutezza.

Per esempio, gli schiavi potevano considerarsi temporaneamente degli uomini liberi e veniva eletto un Princeps (una sorta di caricatura della classe nobile), a cui veniva assegnato ogni potere: insomma, un sovvertimento delle posizioni consapevole e accettato da tutti, oltre che assolutamente temporaneo (i Saturnalia avevano luogo dal 17 al 23 dicembre).

A questo punto, comincia a farsi largo nella mente un paragone inaspettato: cosa ha negli ultimi tempi ribaltato gli schemi consolidati, anche se nella percezione generale non sembra una cosa duratura, dando anche libero sfogo all’improvvisazione, ma non è l’ennesima squadra di Zeman?

4 marzo 2018: questa data ha certificato, con le elezioni politiche, una tendenza in atto confermata con l’attuale Governo; è come se fossimo immersi in una palla di vetro che viene girata per vedere la neve, mentre tutti sembrano sereni, che piaccia o no la neve che cade: se gli piace godono nel vederla, mentre se non gli piace sanno che prima o poi la palla completerà il giro, la neve si fermerà e tutto tornerà come prima.

È una farsa di successo, che viene replicata quasi ogni giorno: dopo il rovesciamento dei classici equilibri di potere, al governo ci sono andati coloro che fino a quel momento erano subalterni e, a causa della loro inesperienza, una volta arrivati al comando hanno spesso e volentieri scimmiottato i loro predecessori nei comportamenti.

Ma quel che più colpisce sono i potenti apparentemente spodestati: si mettono in disparte e se ne stanno lì, senza fare troppa opposizione all’azione dei nuovi Principi, come se fossero consci di vivere un periodo di temporaneo sconvolgimento, che avrà breve durata e del quale non resterà nemmeno il ricordo (“Presto torneremo a governare”, si ripetono tra loro per sopportare meglio il momento sfavorevole); in sostanza, danno l’impressione di chi sa di appartenere ad un establishment incrollabile, di essere dalla parte dei più forti e che presto guarderanno tutti nuovamente dall’alto in basso, un po’ come i tifosi della Juventus.

Parafrasando l’intramontabile Corrado Guzzanti, un’auto può andare a destra o a sinistra, ma appartiene comunque al suo padrone. In definitiva, stiamo vivendo un Carnevale permanente! E chi si può divertire si diverte…almeno fino al prossimo digiuno quaresimale.